Benefici fiscali per le donazioni effettuate dal 01.01.2018 

(art. 83 D.Lgs.117/2017 primo e secondo comma)

 

Se il donatore è una persona fisica, può scegliere fra due alternative:

– detrazione d’imposta pari al al 30% della somma donata per offerte fino a € 30.000,00 per ciascun periodo di imposta.

– deduzione nel limite del 10% del reddito complessivo dichiarato.

Se il donatore è un’impresa:

– la deduzione dal reddito d’impresa fino al 10% del reddito complessivo dichiarato. Se la deduzione supera il reddito complessivo netto dichiarato l’eccedenza può essere dedotta fino al quarto periodo di imposta successivo.


Sia per le persone fisiche che per le aziende, ai fini della deducibilità/detraibilità dell’erogazione, il versamento deve essere eseguito obbligatoriamente tramite operazioni bancarie (con bonifico, assegno bancario o carta di credito) oppure attraverso operazioni postali (tramite conto corrente postale). Le donazioni in contante non rientrano in alcuna agevolazione.


Non dimenticare di conservare:
– la ricevuta di versamento, nel caso di donazione con bollettino postale;
– l’estratto conto della carta di credito, per donazioni con carta di credito;
– l’estratto conto del conto corrente (bancario o postale), in caso di bonifico o RID.