Vivi e respira, Perù!

I servizi sanitari nazionali sono al collasso, mancano le forniture di ossigeno e i letti in terapia intensiva. Ricevere diagnosi e cure nelle prime fasi della malattia è quasi impossibile per mancanza di operatori sanitari.

Il Centro medico “La Trinidad” nella periferia di Lima non riesce più a garantire le cure ai 30.000 pazienti che accoglie ogni anno.

Persone che si rivolgono al Centro perché non possono ricevere altrove un’assistenza medica adeguata e a costi per loro accessibili.

In un Paese già molto ferito, la pandemia ha cancellato gli equilibri più precari.

Tutte le attività non essenziali sono sospese. Chi non si è ancora ammalato, ha fame o ha perso il lavoro. I bambini non vanno a scuola, le lezioni a distanza non sono accessibili a molti.

Abbiamo dovuto trovare nuovi modi per continuare a sostenere i più fragili. Le difficoltà aumentano e c’è bisogno del tuo aiuto immediato per portare avanti i progetti sociali per la popolazione.

con 25 euro permetti il rifornimento di farmaci utili contro il virus e altre malattie

con 50 euro garantisci la presenza di un medico per una settimana

con 80 euro sostieni i progetti di sviluppo e le attività promozione umana

con 180 euro garantisci le bombole e i concentratori di ossigeno per 2 persone malate

In questo momento ci sono persone in attesa di cure che potrebbero arrivare troppo tardi, oppure non arrivare affatto.